Scopri le ispirazioni quotidiane sui social

Wo*men’s RUGBY

land of freedom

Chi semina rugby raccoglie futuro

MINIRUGBY: SENZA LA BASE SCORDATEVI LE ALTEZZE

 

Lo sport di base è benessere fisico, ma soprattutto la sperimentazione della vita in un “ambiente protetto”.
E’ espressione del sé, acquisizione di sicurezza, responsabilità, impegno, mediazione e confronto con l’altro…l’assaporare il gusto della vittorie e rielaborare le sconfitte per migliorarsi e ricominciare.

Siamo convinti che grazie al lavoro specifico a seconda delle caratteristiche e necessità che ogni diversità richiede, il rugby possa dare gli strumenti ai nostri bambini e bambine per essere uomini e donne più solide.

Questa diversità è la forza del progetto “WO*MEN’s rugby land of freedom”:
il confronto sul COME costruire un’identità ed una sicurezza nei nostri giovani, grazie a metodologie educative ed idee sperimentate in Paesi con culture differenti, ma con una certezza comune:

“I giovani sono il ponte verso il futuro, per trasformare il cambiamento in miglioramento”.

CARTONI ANIMATI
Pensiamo che per affascinare e far crescere in bambini e bambine la passione per il rugby, si debba parlare il loro linguaggio;
per tale scopo abbiamo scritto un cartone animato per la fascia dai 5 ai 10 anni.
La tecnica utilizzata è vicina a quella del cartone“chi ha incastrato Roger Rabbit” nel qual disegni animati e persone “umane” vivranno insieme avventure rugbistiche.

ALLENARE IL MINDSET PRIMA… ed IL CORPO POI

Vogliamo creare un nuovo metodo di allenamento per bambine e bambini sino ai 13 anni, nel quale gli esercizi siano studiati per RAFFORZARE LA BASE PSICOLOGICA DEI NOSTRI GIOVANI, per imparare le life skills necessarie per la vita e per costruirsi un futuro… divertendosi.
Il rugby verrebbe usato come sport di sperimentazione per poi condividere il metodo con tutti gli altri.

CHI SEMINA RUGBY RACCOGLIE FUTURO