Scopri le ispirazioni quotidiane sui social

Wo*men’s RUGBY

land of freedom

Chi semina rugby raccoglie futuro

ERIKA MORRI

Founder "Wo*men's rugby land of freedom"

2 Mondiali, 7 Campionati Europei, 12 anni in Azzurro su 21 giocati, sempre studiando e lavorando, sono stati la mia palestra per imparare cosa sia la motivazione, la mediazione e l'importanza della cultura. Per 5 anni sino al 2021 ho fatto parte del Consiglio Nazionale della Federazione Italiana Rugby, per la quale ho creato progetti di Marketing nazionale ed internazionali principalmente legati al rugby al femminile ed alla visione del rugby non solo come sport ma come strumento di socializzazione sana per i giovani. Nel 2019 sono stata membro della Commissione per lo sviluppo del Rugby femminile in Europa per Rugby Europe. Credo fermamente che il rugby si basi ed alleni valori fondanti per la persona e contribuisca a creare donne e uomini liberi, in grado di costruire e gestire il proprio futuro. Nella vita sono una formatrice ed uso nelle imprese il rugby e la creatività come strumento per rinforzare i team aziendali.

erika.morri@womensrugbylandoffreedom.com

www.erikamorri.com

 

Erika Morri

LEANDRO CONDE

Co-founder "Wo*men's rugby land of freedom"

Sono cresciuto rugbisticamente nella terra dei Giaguari, l’Argentina dove ho imparato come i Pumas lavorano ogni giorno per sviluppare il rugby e rimanere tra le 10 Nazioni rugbistiche più importanti al mondo; per migliorare le mie conoscenze, ho viaggiato molto e lavorato soprattutto in Brasile allenando squadre di tutti i livelli femminili, maschili e di minirugby. Credo fortemente nell’uguaglianza tra uomini e donne e nel diritto ad avere pari opportunità nella vita, e sostengo che il rugby sia uno strumento potente per accrescere la nostra fiducia in sé stessi e la capacità di vivere e lavorare con gli altri. Oggi sono un Advisor per “The Girls Rugby Club” e lavoro in Mozambico, sviluppando il rugby per la Fondazione “Fraternity Without Borders”.

leandro.conde@womensrugbylandoffreedom.com

Chiara Petrosino

CHIARA PETROSINO

Contracts and sponsorship legal manager

“ Non è perché le cose sono difficili che non osiamo, è perché non osiamo che sono difficili” (cit.Lucio Anneo Seneca).

Nasco in una famiglia dove si respira e si vive da sempre aria di SPORT; dalle due ruote al pallone, che veda un canestro o una rete. Decido di intraprendere la carriera legale, laureandomi dapprima nel 2004 presso l’Università degli Studi “La Sapienza” con la cattedra del Prof. Coppi, con tesi su: “La repressione penale dell’impiego di sostanze vietate nella pratica sportiva”; per proseguire, dappoi, con la pratica forense presso lo studio legale romano Medugno, Persichelli. Lo Sport, però, non mi abbandona e nel corso del 2006 decido di affacciarmi al mondo della palla ovale, entrando a partire da quella data nella Federazione Italiana Rugby, in qualità di legal counsel con un focus particolare sulla contrattualistica commerciale, branding & licensing. Ho partecipato in qualità di relatore al “Bologna Licensing Trade fair” ed al “Milano Licensing day” nel corso degli anni 2013 – 2014. Mi specializzo nell’ultimo decennio frequentando anche corsi di alta formazione manageriale presso la Scuola dello Sport del CONI.

chiara.petrosino@womensrugbylandoffreedom.com

Chiara Petrosino

Maria Caponio

Media manager

È un Azzurra di rugby in carrozzina. Ha iniziato questa avventura 5 anni fa, quando ha deciso di trasferirsi a Milano per iniziare una nuova vita. Affetta da CMT4A, non ha permesso alla malattia di avere la meglio. Nel corso degli anni ha scoperto di avere molte passioni, tra cui lo sport, i viaggi, il cibo.
Unica donna della Nazionale italiana di Wheelchair.

info@womensrugbylandoffreedom.com

Chiara Petrosino

Taamara Rajeev Nair

Social Media and law staff

info@womensrugbylandoffreedom.com

Chiara Petrosino

BENEDETTA BORSANI

Ufficio stampa

Sempre in cerca di nuove avventure nasco come giornalista – professionista dal 2015 – e nel tempo mi specializzo anche come fotografa, reporter, videomaker con una passione per gli sport, specie quelli cosiddetti minori. Curiosissima, mi piace autodefinirmi una “news hunter” affamata di storie da raccontare.

press@womensrugbylandoffreedom.com